sabato 29 aprile 2017

Deficit (Vuoto) di Yang del Rene - Shen Yang Xu (腎阳虚 shèn yáng xū)

Introduzione

Per la MTC il Rene è l'organo più importante dell'organismo dal punto di vista energetico.
Rappresenta sia la "Radice della Vita" in quanto custode del Jing ( jīng) sia fondamento dello Yin ( yīn) e dello Yang ( yáng) di tutto l'organismo.

Per questo motivo è l'organo al quale andrebbe dedicata una particolare attenzione in modo da salvaguardare il più possibile la sua energia e le sue funzioni.


Funzioni dello Yang

Lo Yang è l'aspetto meno materiale dell'organismo, ed è rappresentato dall'Energia ( ) forza motrice dei processi fisiologici, in contrapposizione allo Yin che è l'aspetto più materiale dell'organismo, rappresentato dal Sangue ( xuè) e dai  Liquidi corporei (津液 jīn yè).

Lo Yang ha come funzioni:
  • Attivare i processi fisiologici
  • Riscaldare l'organismo aiutando a mantenere la temperatura corporea constante

Eziologia (cause)
  • Eccessiva attività sessuale (soprattutto nell'adolescenza)
  • Malattia cronica (malattie di lunga durata)
  • Superlavoro (lavorare in eccesso per molti anni)
  • Alimentazione (cibi freddi e crudi)

Sintomi

Sintomi chiave
  • Lombalgia
  • Sensazione di freddo
  • Urine chiari e abbondanti
  • Lingua pallida e polso profondo
Generali
  • Acufeni
  • Freddolosità
  • Gambe deboli
  • Ginocchia fredde e doloranti
  • Impotenza
  • Libido bassa
  • Lombalgia
  • Stanchezza
  • Vertigini
Psichici
  • Apatia
  • Depressione
Lingua
  • Pallida
Polso
  • Profondo

Descrizione

Quando lo Yang del Rene è in deficit, il Fuoco del Cancello della Vita (Ming Men 命門 mìng mén) che corrisponde in termini fisiologici a grandi linee al metabolismo , non riesce a riscaldare correttamente l'organismo, per cui si avrà freddolosità.

Si avranno inoltre lombalgie, e dolori alle gambe dovute alla mancanza di Qi da parte del Rene per sostenere la schiena e gli arti inferiori.

Lo Yang del Rene in deficit non riesce inoltre a riscaldare l'essenza (Jing) per cui si avranno problemi nella sfera sessuale: libido bassa, eiaculazione precoce, impotenza e basso numero di spermatozoi (infertilità).

Lo Yang in deficit non riesce inoltre a trasformare i Liquidi, per cui ci sarà una tendenza all'accumulo (urine chiari ed abbondanti, edema alle gambe, lingua umida).

Lo Yang del Rene in deficit non riesce inoltre a nutrire la Milza per cui ci sarà stanchezza, mancanza di volontà, depressione e lingua pallida.

Infine lo Yang in deficit non potendo nutrire adeguatamente il cervello e l'udito ci potranno essere vertigini ed acufeni.

Sindromi precursori
Il deficit di Yang della Milza è la sindrome antecedente più comune.
Anche un deficit di Yin del Rene può portare ad un deficit di Yang del Rene.
In questo caso sia lo Yin che lo Yang del Rene saranno in deficit, con una prevalenza di deficit dello Yang.

Sviluppi patologici
Lo deficit di Yang del Rene può portare ad un deficit di Yang in vari organi: Milza, Stomaco, Cuore e Polmoni.

Trattamento
  • Tonificare e riscaldare i Reni
  • Rafforzare il Fuoco del Cancello della Vita (Ming Men)

1) Agopuntura

Tutti in tonificazione (si può utilizzare la Moxa)

Punto Cinese Pinyin Azione
BL-23 腎俞 shèn shū Tonifica lo Yang del Rene
BL-52 志室 zhì shì Tonifica i Reni, in particolare lo spirito del Rene (Zhi zhì)
CV-4 關元 guān yuán Tonifica lo Yang del Rene e il Qi originario
CV-6 氣海 qì hǎi Tonifica lo Yang del Rene (con moxa)
GV-4 命門 mìng mén Fortifica il Fuoco del Cancello della Vita (Ming Men 命門 mìng mén) (con moxa)
KI-3 太谿 taì xī Tonifica i Reni
KI-7 復溜 fù liū Tonifica lo Yang del Rene


2) Fitoterapia (erbe cinesi)

a) You Gui Wan (右归丸 yòu guī wán) - Pillola per Ristorare il Rene Destro

b) Jin Gui Shen Qi Wan (金柜肾气丸 jīn guì shèn qì wán) - Pillola per il Qi del Rene dallo scrigno d'oro



3) Dietetica (alimentazione)

Vedi post dedicato sulla dietetica per il deficit di Yang


Shen: Il mondo psichico/emotivo - Libri

Introduzione

Nella cultura orientale, la psiche (o mente) non viene vista come qualcosa di separato dal corpo, ma bensì come parte integrante, cioè come espressione di una profonda interazione tra l'una e l'altro, le cui manifestazioni non sono altro che l'espressione dell'energia vitale (Qi 气 ) in forme diverse.

Per ulteriori approfondimenti sugli aspetti psichici secondo la Medicina Cinese, consultare i seguenti articoli pubblicati su questo blog:

I cinque voleri, le sette emozioni e i cinque spiriti - Parte 1 (Introduzione)
I cinque voleri, le sette emozioni e i cinque spiriti - Parte 2 (Rabbia)



Libri in italiano

Dal "Huangdi Neijing Lingshu". La psiche nella tradizione cinese
Autore: Claude Larre e Elisabeth Rochat de la Vallée
Edizioni: Jaca Book
Anno: 2006
Scheda sito Amazon.it

Descrizione:
Elisabeth Rochat de la Vallée, sinologa francese, ora direttrice dell'École Européenne d'Acupuncture, da lei fondata insieme al padre gesuita Claude Larre anche lui sinologo e grande studioso della cultura cinese, e il medico agopuntore Jean Schatz.
Questo libro è la traduzione italiana della traduzione in francese da parte degli autori, del capitolo 8 del "Perno Spirituale" (Ling Shu) del Classico Interno dell'Imperatore Giallo (Huangdi Neijing) (vedi articolo dedicato ai libri Classici della Medicina Cinese).
Tale capitolo porta il titolo di "Ben Shen" (本 神 běn shén) che significa "le fondamenta dello Spirito" e rappresenta la visione della psiche umana secondo l'antica Medicina Cinese.



Il cammino dell'anima
Autore: Franco Bottalo
Edizioni: Xenia
Anno: 2013
Scheda sito Amazon.it
Descrizione:
Franco Bottalo ha iniziato la sua formazione con lo Shiatsu, avvicinandosi poi alla Medicina Cinese seguendo gli insegnamenti del monaco taoista Jeffrey Yuen.
In questo libro, Bottalo analizza il viaggio  dell'anima prima della nascita, al momento della nascita e per tutta la durata della vita terrena, in quanto compimento di un destino individuale e realizzazione della propria vocazione, nell'ottica della Medicina Cinese Classica.



La medicina cinese. Spiriti, cuore ed emozioni
Autore: Elisabeth Rochat de la Vallée
Edizioni: Jaca Book
Anno: 2012
Scheda sito Amazon.it
Descrizione:
In questo libro, la sinologa Elisabeth Rochat de la Vallée, dopo un primo capitolo dedicato alle basi della Medicina Cinese, mette in evidenza il significato degli Spiriti di ogni organo (chiamati anche "anime vegetative") una teoria generale delle emozioni legate ai vari organi, nonché un intero capitolo dedicato al Cuore, l'organo "Imperatore".



Shen. Aspetti psichici nella medicina cinese
Autore: Elisa Rossi
Edizioni: CEA
Anno: 2002
Scheda sito Amazon.it
Descrizione:
Elisa Rossi, medico agopuntore e psicoterapeuta di formazione Junghiana, in questo libro offre una panoramica completa della visione cinese del mondo psichico/emotivo. Il primo capitolo è dedicato alla presentazione storica dei concetti presenti nella Medicina Cinese, in particolare sull'influenza delle filosofie orientali come per esempio il Taoismo, incentrato sul concetto del prendersi cura della propria salute: "nutrire la vita" (Yang Sheng 养生yǎng shēng).
Il secondo capitolo espone la teoria delle emozioni in relazione ai moviemnti del Qi, il terzo capitolo analizza gli Spiriti di ogni organo e da quarto capitolo analizza le varie patologie e disturbi psichici dal punto di vista della Medicina Cinese il tutto accompagnato da casi clinici provenienti dalla sua personale esperienza clinica.
Infine l'ultima sezione (IV) raccoglie numerosi interventi da parte di esperti internazionali sul tema del trattamento dei disturbi psichici/emotivi.




Libri in inglese

Dragon Rises, Red Bird Flies: Psychology & Chinese Medicine
Autore: Leon Hammer
Edizioni: Eastland Press
Anno: 2005
Scheda sito Amazon.com
Descrizione:
Leon Hammer, medico psichiatra e psicanalista americano, esperto di Medicina Cinese è stato allievo del Dott. John H.F. Shen, medico cinese immigrato negli Stati Uniti negli anni 50 depositario della tradizione medica cinese detta Meng he/Ding (孟河 mèng hé) proveniente dalla città di Meng he (Chang zhou) molto popolare anche a Shang hai. Per info: www.menghe.org
Il libro espone la teoria alla base dell'insegnamento del Dr. Shen, che si basa sul concetto delle 5 fasi (conosciuto anche come 5 elementi). Ogni fase rappresenta una tipologia psichica con i disturbi ad essa associati. La parte finale approfondisce ulteriormente il metodo del Dr. Shen incentrato sugli effetti dei traumi fisici/emotivi sullo sviluppo psichico dell'individuo.



The Psyche in Chinese Medicine
Autore: Giovanni Maciocia
Edizioni: Elsevier
Anno: 2009
Scheda sito Amazon.com
Descrizione:
Giovanni Maciocia, esperto di Medicina Cinese, riconosciuto a livello internazionale per il suo contributo letterario (ha pubblicato decine di libri tradotti in varie lingue, molti dei quali vengono utilizzati come libro di testo in varie scuole ed istituti in giro per il mondo) espone in questo libro la teoria delle emozioni e l'interpretazione dei disturbi psichici in base alla Medicina Tradizionale Cinese. Vengono inoltre analizzati i principali disturbi corredati di casi clinici tratti dalla sua esperienza pluriennale.



Transforming Emotions With Chinese Medicine
Autore: Yanhua Zhang
Edizioni: State University of New York Press
Anno: 2007
Scheda sito Amazon.com
Descrizione:
Yanhua Zhang è una professoressa di cinese presso l'Università di Clemson negli Stati Uniti.
Questo libro è una delle rare (se non l'unica) ricerche etnografiche sulla visione del mondo psichico/emotivo da parte della cultura cinese e in particolare nella Cina moderna.




Libri in francese

La Psyché en médecine chinoise
Autore: Giovanni Maciocia
Edizioni: Elsevier
Anno: 2012
Scheda sito Amazon.fr
Descrizione:
Traduzione francese del libro originale in inglese (vedi sopra)






Psychopathologie en acupuncture
Autore: Robert Du Bois
Edizioni: You Feng
Anno: 2012
Scheda sito Amazon.fr
Descrizione:
Robert Du Bois è un medico agopuntore svizzero, con un particolare interesse per i disturbi psichici/emotivi.
Nel suo libro, egli si concentra maggiormente su due scritti classici che stanno alla base di tutta la teoria della psiche secondo la visione cinese: i capitoli 8 e 22 del "Perno Spirituale" (Ling Shu) del Classico Interno dell'Imperatore Giallo (Huangdi Neijing) (vedi articolo dedicato ai libri Classici della Medicina Cinese).
Il capitolo 8 "Ben Shen" (本 神 běn shén) come già menzionato nella descrizione del libro "La psiche nella tradizione cinese" della sinologa Elisabeth Rochat de la Vallée (vedi sopra) è quello relativo alla teoria delle emozioni.
Invece nel capitolo 22 (Dian Kuang Bing 癫狂病 diān kuáng bìng)  vengono descritte dettagliatamente i disturbi psichiatrici legati alle 2 tipologie di follia secondo la MTC: le follie "calme" (Dian Bing 癫病 diān bìng), di natura Yin (che in termini psichiatrici corrisponde al disturbo depressivo maggiore) ed "agitate" (Kuang Bing 狂病 kuáng bìng)  di natura Yang (in termini psichiatrici corrisponde alla psicosi).

venerdì 24 marzo 2017

Insufficienza cardiaca - Caso clinico (agopuntura)

Articolo tratto dal Sito Agopuntura SIDA
Autore: Dott. Dante de Berardinis
Link all'articolo originale

Motivo della consultazione

Paziente maschio di 63 anni mi chiede se con l’agopuntura si può fare qualcosa  per la sua grave insufficienza cardiaca; classe  III-IV NYHA.
Io rispondo, come sempre nei casi apparentemente impossibili, “Ci proviamo” seguendo il motto del monaco Jeffrey Yuen che “non esistono malattie incurabili ma solo malati incurabili”.
Il paziente riferisce dispnea al minimo sforzo. Tosse e dispnea se sdraiato nel letto tanto che è costretto a dormire semi-seduto o sul divano.
La malattia è iniziata alcuni anni fa forse in seguito a una miocardite virale.

In terapia con due cp di Furosemide, Bisoprololo, Amlodipina, Aspirina.

All’ecocardiogramma risulta una frazione di eiezione del 26%.

Da fine estate del 2016 la situazione è peggiorata dopo  la morte della sorella.

Diagnosi
  • Deficit di Qi di Cuore

Terapia

Sono state eseguite 4 sedute così di seguito:
  • 1a Seduta, terapia = LU-4
  • 2a Seduta.   Andamento clinico: lieve miglioramento della dispnea
    Terapia = LU-4, LR-4
  • 3a Seduta. Andamento clinico: riesce a dormire senza tosse e dispnea
    Terapia = LU-4, LR-4, HT-1, GB-25
  • 4a Seduta. Andamento clinico: lieve peggioramento della sintomatologia ma  dopo 3 giorni dall’ultima seduta, la mattina “si è svegliato come se fosse un’altra  persona, riesce a camminare e fare le scale senza dispnea, dorme nel letto".

Nella  visita di controllo il cardiologo rimane incredulo. La frazione di eiezione viene valutata a 36%.

Si ripete la terapia.

Motivo della scelta dei punti

Prima di parlare dei punti  vediamo come possiamo tradurre la malattia “Insufficienza cardiaca” in termini energetici secondo il nostro modello SIDA.

Un Cuore debole, che non ha la forza di  spingere il sangue in periferia, corrisponde a un deficit di Qi di Cuore.  Questo deficit potrebbe essere primitivo o secondario.

Il Qi di Cuore viene prodotto dalla combustione del  Jing di Cuore (BL-44) che brucia al fuoco della Yuan Qi (BL-15) grazie alla presenza della Tian Qi che corrisponde all’ossigeno (CV-14, punto Mu).  Questo Qi di Cuore corrisponde anche  alla capacità dell’Imperatore-Cuore nel guidare la vita della persona nello stesso tempo alla conquista di se stessi e del mondo.
La sua parte fisiologica che riguarda la propulsione del sangue dal torace verso la periferia è stimolata dal punto HT-1.

Ma il Qi di Cuore ha anche altre origini:
  • Il Cuore-Imperatore per agire si serve del suo primo ministro Polmone. Il punto LU-4  ha la funzione  di tonificare il Qi di Cuore attraverso il Qi di Polmone.
  • Il Qi di Cuore viene prodotto dal sangue di Fegato, (questo è detto dai classici , adesso non ricordo dove)  il punto che attiva il sangue di Fegato a produrre il Qi di Cuore è LR-4.
  • Il Sangue di Fegato viene prodotto dal Jing di Rene, il punto che attiva  funzione di trasformare il Jing di Rene per produrre i Sangue di Fegato al fine di dar origine al Qi di Cuore è GB-25, punto Mu del Rene.
    Il suo nome Jing Men, porta della capitale, fa riferimento alla capitale dimora dell’imperatore e quindi del Cuore.

Conclusione

In pratica nella terapia del paziente  ho usato alcuni possibili punti per produrre il Qi di Cuore a partire da varie prospettive:
  • LU-4. Nella prima seduta ho pensato questo punto perché il paziente raccontava di un peggioramento in seguito al lutto della sorella. Per J.M. Kespi: LU-4, aiuta il Cuore nell’impulso per muovere il sangue.
  • LR-4. Nella seconda seduta ho aggiunto il punto LR-4 , punto Jing prossimale , punto metallo , per far in modo che il Sangue di Fegato produca il Qi di Cuore
  • HT-1, GB-25. Il miglioramento era già notevole ma nella terza seduta ho voluto aggiungere altri punti che tonificano il Qi di Cuore: HT-1 che attiva la distribuzione del sangue dal Cuore verso la periferia e GB-25 che attiva la produzione del sangue di fegato a partire dal Jing di Rene.

Dopo l’ultima seduta il risultato è stato spettacolare dopo tre giorni di apparente lieve peggioramento. Resta il dubbio se è un caso fortunato oppure questi 4 punti sono veramente efficaci anche in altre persone con insufficienza cardiaca.
A voi lettori agopuntori il piacere della verifica e della sperimentazione.

mercoledì 15 marzo 2017

Farmacologia - Erbe sedative (安神药 ān shén yào)

Introduzione

Le erbe sedative hanno la funzione di calmare la mente e acquietare le emozioni e nella MTC vengono chiamate erbe che calmano lo Shen (安神药 - ān shén yào).

Secondo la teoria della MTC è il Cuore che governa lo Shen e il Fegato che controlla le emozioni.
Infatti, gran parte delle erbe sedative agiscono sul Cuore e sul Fegato.


Diagnosi differenziale

I disturbi dello Shen vengono solitamente classificati in sindromi da Eccesso (Pieno shí) oppure da Deficit (Vuoto 虚 ).
Nelle sindromi da eccesso i sintomi tipici sono: l'irritabilità, l'irrequietezza, l'ansia, l'insonnia, mal di testa, occhi rossi e sapore amaro in bocca. La lingua potrà avere i bordi rossi oppure una patina gialla, a seconda della sindrome predominante. Il polso potrà essere a corda (弦脉 xián mài) oppure scivoloso (滑脉 huá mài).
Le sindromi da Eccesso possono essere: la stagnazione del Qi del Fegato, Fuoco di Fegato che divampa, stagnazione di cibo e accumulo di Flegma.

Invece nelle sindromi da deficit, i sintomi tipici sono: vertigini, palpitazioni, irrequietezza, paura, smemoratezza e sudorazione notturna. La lingua potrà essere pallida oppure rossa senza patina. Il polso potrà essere rugoso (涩脉 sè mài), fine (细脉 xì mài) oppure rapido (数脉 shuò mài).

Le sindromi da Deficit possono essere di Sangue o di Yin del Cuore, del Fegato, della Milza o del Rene.


Categorie

Le erbe sedative vengono classificate in due categorie: erbe che calmano lo Shen ed erbe che nutrono e calmano lo Shen.

Erbe che calmano lo Shen
La maggior parte di queste erbe sono dei minerali e delle conchiglie che per via della loro pesantezza vengono usati per "ancorare" e quindi calmare lo Shen.
Di conseguenza questo tipo di rimedio è più indicato per le sindromi da Eccesso.

Erbe che nutrono e calmano lo Shen
Gran parte di queste erbe hanno delle proprietà nutrienti e tonificanti e quindi sono più indicate per le sindromi da Deficit.


Erbe

1) Erbe che calmano lo Shen

1) Zhu Sha (朱砂 zhū shā) - Cinnabaris

Questa sostanza minerale (mercurio) non viene più usata nella farmacologia moderna vista la sua tossicità. Agisce sul Cuore  (vedi scheda)

2) Ci Shi  (磁石 cí shí) - Magnetitum

Sostanza minerale a base di ferro (magnetite). Ancora lo Yang del Fegato, nutre il Rene e il Jing. Agisce sul Fegato, Rene e Cuore (vedi scheda)

3) Long Gu (龍骨 lóng gǔ) - Os Draconis

Sostanza minerale (ossa di animali fossilizzati). Calma il Fegato ed ancora lo Yang del Fegato. Astringente previene la perdita di liquidi. Agisce sul Fegato e il Cuore (vedi scheda)

4) Hu Po (琥珀 hǔ pò) - Succinum

Resina (ambra). Arrestra i tremori, stimola la circolazione e scioglie la stasi di Sangue. Agisce sul Cuore, Fegato e Vescicola Biliare (vedi scheda)


2) Erbe che nutrono e calmano lo Shen

1) Suan Zao Ren (酸棗仁 suān zǎo rén) - Semen Zizyphi Spinosae

Nutre il Cuore e calma lo Shen. Agisce sul Cuore e sul Fegato (vedi scheda)

2) Bai Zi Ren (柏子仁 bǎi zǐ rén) - Semen Platycladi

Nutre il Cuore e calma lo Shen. Agisce sul Cuore, Fegato e Grosso Intestino (vedi scheda)

3) Yuan Zhi (遠志 yuǎn zhì) - Radix Polygalae

Tranquillizza il Cuore e calma lo Shen. Espelle il Flegma e apre gli Orifizi. Agisce sul Polmone e sul Cuore (vedi scheda)

4) He Huan Pi (合欢皮 hé huān pí) - Cortex Albizziae Julibrissin

Calma lo Shen e scioglie la costrizione. Rinvigorisce il Sangue. Agisce sul Cuore e sul Fegato (vedi scheda)

5) Ye Jiao Teng (夜交藤 yè jiāo téng) - Caulis Polygoni Multiflori

Nutre il Cuore e calma lo Shen. Apre i meridiani ed espelle i Vento. Agisce sul Cuore e sul Fegato (vedi scheda)

6) Ling Zhi (灵芝 líng zhī) - Ganoderma

Nutre il Cuore e calma lo Shen. Tonifica i Qi e nutre il Sangue. Agisce sul Cuore, il Fegato e il Polmone (vedi scheda)

7) Xie Cao (缬草 xié cǎo) - Radix et Rhizoma Valerianae

Calma lo Shen. Allevia gli spasmi e il dolore. Agisce sul Cuore e sul Fegato (vedi scheda)

8) Fu Xiao Mai (浮小麦 fú xiǎo mài) - Fructus Tritici Levi

Nutre il Cuore e allevia l'irritabilità. Stimola la diuresi. Agisce sul Cuore (vedi scheda)


Avvertenze/Controindicazioni

a) Le erbe sedative sono utili per un trattamento a livello sintomatico. Di conseguenza vanno usate al bisogno e non per lunghi periodi.
Un approccio corretto deve prevedere una valutazione delle cause e anche la gravità dei disturbi, in modo da trattare sia le cause che i sintomi.

b) Molte erbe sedative sono sostanze minerali che tendono a consumare il Qi e a danneggiare lo Stomaco, di conseguenza è opportuno abbinarci delle erbe che nutrano e proteggano lo Stomaco.


Effetti farmacologici

a) Effetti sul sistema nervoso centrale
Le erbe che calmano lo Shen hanno proprietà sedative, ipnotiche, analgesiche e anti-epilettiche.

b) Immunostimolanti
Ling Zhi (Ganoderma) e Suan Zao Ren ( Semen Zizyphi Spinosae) stimolano il sistema immunitario aumentando la capacità fagocitaria dei macrofagi.


Interazioni con altri medicinali

a) Sedativi
Le erbe che calmano lo Shen hanno effetti fortemente sedativi e tranquillizzanti.
Di conseguenza vanno usate con cautela nei casi in cui vengano assunti medicinali con effetti sedativi quali anti-istaminici, analgesici e barbiturici, in quanto l'effetto sedativo andrebbe a sommarsi a quello dei medicinali già in uso.


Riferimenti

Chinese Medical Herbology and Pharmacology (J. Chen)

sabato 28 gennaio 2017

Dietetica: Deficit di Yang del Rene - Shen Yang Xu (腎阳虚 shèn yáng xū)

Deficit di Yang del Rene

Per il deficit di Yin del Rene leggi il post dedicato.

Lo Yang ( yáng) rappresenta l'energia che ha il compito di attivare le funzioni del corpo (il metabolismo in senso scientifico) e quindi riscaldare l'organismo.

Infatti uno dei sintomi principali del Deficit di Yang è la sensazione di freddo, in particolare alle estremità (mani e piedi). Si manifesta inoltre con edema, lombalgia e dolori alle ginocchia.

Alimenti consigliati

Carne: Agnello, manzo, pollo, vitello
Cereali: Avena, quinoa, riso
Frutta:  Datteri
Legumi: Piselli
Pesce: Aragosta, gamberetti, trotta
Semi: Noci, pistacchi
Spezie: Cannella, fieno greco, pepe, peperoncino, zenzero
Verdura: Aglio, carota, cipolla, patata dolce, zucca

Alimenti da evitare

Bevande fredde, frutta e verdura cruda, latticini (formaggi, gelati, latte, yogurt), aceto, sale, zucchero

Riferimenti

Diet Guidelines for Kidney Yang Deficiency (J. Saper)