venerdì 9 gennaio 2015

Iperplasia prostatica benigna - Prospettive terapeutiche con erbe cinesi

Introduzione

L'iperplasia prostatica benigna (IPB), chiamata anche ipertrofia prostatica benigna, è un disturbo dell'apparato genitale maschile che si manifesta in età adulta e tende a peggiorare con l'età.

L'incidenza, secondo recenti studi, è del 42% tra i 50 e 60 anni, del 70% tra i 60 e 70 e infine del 90% dopo gli 80 anni.

Più del 50% degli uomini affetti da IPB, presentano i cosidetti sintomi del tratto urinario inferiore (in inglese, LUTS - lower urinary tract symptoms): aumentata frequenza minzionale diurna, urgenza minzionale, incontinenza urinaria, flusso ridotto o intermittente, esitazione, sgocciolamento finale, sensazione di incompleto svuotamento vescicale, indolinzimento o dolore perineale e altri.

Patogenesi (Medicina occidentale)

Per la medicina occidentale, le cause dell'IPB non sono ancora del tutto chiare.
Molti esperti ritengono che una delle cause principali sia il ruolo degli androgeni (ormoni maschili) e degli estrogeni (ormoni femminili).

Il meccanismo biochimico dell'azione degli ormoni nell'IPB è piuttosto complesso.
Nella prostata, il testosterone (principale ormone maschile) si trasforma in deidrotesterone (DHT) sotto l'azione dell'enzima 5-alfa reduttasi legandosi ai recettori androgeni (AR - proteina presente in diversi tessuti in grado di captare e assorbire gli ormoni maschili).

I recettori androgeni a loro volta promuovono la trascrizione dei fattori di crescita quali i fattori di crescita dell'epiderme (EGF),  dell'endotelio vascolare (VEGF) e dei fibroblasti di base (FGF) che portano alla proliferazione delle cellule del tessuto prostatico.

Un altro fattore coinvolto è l'abbassamento del livello degli ormoni androgeni dovuto all'età, che non riescono più a controbilanciare il rilascio degli estrogeni (ormoni femminili) che stimolano a loro volta la proliferazione delle cellule prostatiche.

La terapia prevista dalla medicina occidentale, comprende sia interventi chirurgici per ridurre o asportare il tessuto prostatico, sia farmaci in grado di alleviare i sintomi (alfa-bloccanti) oppure ridurre l'iperplasia (inibitori dell'enzima 5-alfa reduttasi).
Entrambe le terapie (chirugica o farmacologica) hanno effetti collaterali importanti: ipotensione, diminuizione della libido, impotenza, disfunzione erettile, eiaculazione retrograda ("asciutta").

Patogenesi energetica (MTC)

Nella MTC, l'IPB rientra nella categoria della stranguria urinaria (minzione lenta ed intermittente) (in cinese: lín zhèng 淋证).

Le sindromi all'origine di questo disturbo sono:
  1. la stasi di Qi (qì zhì 氣滞) e di Sangue (xuè yū 血瘀)
  2. accumulo di Umidità/Calore (shī rè 濕熱) e di Flegma (tán yǐn 痰饮)
  3. deficit di Yin e Yang dei Reni (shèn yīn xū 腎阴虚 shèn yáng xū 腎陽虚)
La stasi di Qi (del Fegato) è dovuta principalmente a fattori emotivi di forte intensità oppure protratti a lungo (in particolare la depressione).
La stasi di Qi a lungo andare, porta a produzione di Calore e successivamente alla stasi di Sangue.

L'accumulo di Umidità è dovuto ad un deficit della coppia Stomaco/Milza (disturbi digestivi e di assimilazione). Inoltre l'accumulo di Umidità insieme al Calore si trasforma in Flegma.
La principale causa del deficit Stomaco/Milza è un'alimentazione errata: consumo di cibi che creano Umidità (latticini, superalcolici) e abitudini errate (saltare i pasti, mangiare frettolosamente o sotto l'effetto di forti emozioni).

Infine il deficit di Yin e Yang dei Reni è dovuto principalmente all'invecchiamento, malattie croniche, disturbi emotivi protratti (in particolare ansia) e ad abitudini di vita errate e non salutari (eccessiva attività sessuale, lavorare in eccesso).

Principi di trattamento
  • Muovere il Qi ed eliminarne la stasi
  • Purificare il Calore
  • Mobilizzare il Sangue ed eliminarne la stasi
  • Tonificare lo Stomaco e la Milza
  • Eliminare l'Umidità e il Flegma
  • Tonificare e riscaldare i Reni
  • Nutrire lo Yin del Rene

Studio scientifico

L'Università di Medicina Tradizionale Cinese di Fujian (Fuzhou - Cina) ha condotto in questi ultimi anni (dal 2008) una serie di studi scientifici su una particolare formula di erbe cinesi chiamata Qianliening (qián liè níng jiāo nāng 前列宁胶囊).

Gli studi eseguiti hanno evidenziato un effetto positivo sull'andamento della patologia con risultati simili a quelli ottenuti con farmaci di sintesi (Finasteride) senza tuttavia gli effetti collaterali.

In particolare, la formula di erbe ha ridotto sia il peso della prostata (PW) che l'indice prostatico (PI).
Ha ridotto inoltre le espressioni dei recettori androgeni (AR) ed estrogeni (ER) presenti sul tessuto prostatico.

La formula ha inoltre inibito l'espressione dei fattori di crescita dell'epiderme (EGF),  dell'endotelio vascolare (VEGF) e dei fibroblasti di base (FGF) e anche il trasduttore di segnale e attivatore della trascrizione 3 (STAT3) un fattore essenziale per la sopravvivenza e la proliferazione cellulare.

Infine la formula ha incrementato il rapporto tra androgeni ed estrogeni (T/E2) controbilanciando l'effetto degli ormoni femminili.

Dettaglio formula fitoterapica

Pinyin Nome Tipo Qtà. Dettaglio
dà huáng Radix et Rhizoma Rhei Purgativo 15g Vedi scheda
shuǐ zhì Hirudo Mobilizza il Sangue 3g Vedi scheda
huáng qí Astragali Radix Tonifica il Qi 12g Vedi scheda
huái niú xī Archyanthis bidentatae Radix Mobilizza il Sangue 9g Vedi scheda
tù sī zǐ Cuscutae Semen Tonifica lo Yang 6g Vedi scheda

Sinergia erbe

L'erba Da Huang, un'erba fredda ed amara ha una potente azione purgativa discendente, purifica il Calore, purga il Fuoco e infine attiva la circolazione del Sangue.
Shui Zhi e Huai Niu Xi mobilizzano fortemente il Sangue e ne eliminano la stasi.
Huang Qi sostiene efficacemente il Qi corretto (zhèng qì 正氣) contrastandone il consumo da parte delle erbe che mobilizzano il Sangue.
Infine, Tu Si Zi tonifica lo Yang riscaldando il canale del Rene.

Riferimenti

1) Inhibition of the signal transducer and activator of transcription 3 signaling pathway by Qianliening capsules suppresses the growth and induces the apoptosis of human prostate cells - Anno 2014 (Pubmed - US National Library of Medicine)

2) Qianliening capsule inhibits benign prostatic hyperplasia angiogenesis via the HIF-1α signaling pathway -  Anno 2014 (Pubmed - US National Library of Medicine)

3) Qianliening capsule treats benign prostatic hyperplasia via suppression of the EGF/STAT3 signaling pathway -  Anno 2013 (Pubmed - US National Library of Medicine)

4) Qianliening capsule treats benign prostatic hyperplasia via induction of prostatic cell apoptosis - Anno 2013 (Pubmed - US National Library of Medicine)

5) Qianliening capsule () inhibits human prostate cell growth via induction of mitochondrion-dependent cell apoptosis -  Anno 2012 (Pubmed - US National Library of Medicine)

6) Influence of intervene of traditional Chinese medicine on cytokine level in benign prostatic hyperplasia -  Anno 2010 (Pubmed - US National Library of Medicine)

Nessun commento:

Posta un commento